La JUVE è una fede che continua a essermi appiccicata addosso. Sono da compatire quelli che tifano per altri colori, perché hanno scelto di soffrire.
Sembrava una battuta, invece lo pensavo e lo penso tutt’ora. (Giampiero Boniperti)

giovedì 9 giugno 2011

Organizziamoci scrive ad A.Agnelli che risponde


Caro presidente, nel corso della manifestazione organizzata da calcio GP lei ha auspicato una maggiore coesione del popolo bianconero e noi di "Organizziamoci" rispondiamo: presenti!
Le sue considerazioni sull’evidente divisione dei tifosi con molteplici istanze avanzate in ordine sparso confortano il nostro tentativo di trasformare le singole voci in azioni unitarie e per questo abbiamo deciso di rivolgerci direttamente a lei. Sperando che abbia avuto notizia vista la sua attenzione per il Web del progetto oramai noto come “Organizziamoci”, che è una federazione di alcune tra le tante sigle che fanno capo ai tifosi juventini, nata per difendere il patrimonio sportivo rappresentato dalla Juventus. Dando maggiore incisività alla battaglia su calciopoli, affiancandosi alla società che per ragioni di opportunità non può esporsi più di tanto. E con la quale vorrebbe ricercare un dialogo su tutti gli argomenti. Fornendo, da tifosi, un contributo anche per programmare il futuro.
Di questo vogliamo parlarle con la presente lettera che, dopo quelle del 10 e 19 maggio, rappresenta la nostra terza iniziativa.
Prima di addentrarci nei dettagli riteniamo doveroso informarla di chi ad oggi ha sposato la causa juventina attraverso “Organizziamoci”, ma anche di chi con attenzione ne sta seguendo l’evoluzione.
Al momento possiamo dire con un pizzico di orgoglio che siamo la voce di:
Juvenews, Canale Juve, Juve Central, Nobiltà Gobba, Forza Juve blog, Juvemania.it, il blog di Alessandro Magno, Io juventino.net, Cronachebianconere.blogspot.com, Calabrone37.blogspot.com, Il pallone racconta, JuventusTheBest Forum, Juve forever.net Blog spot.com, La Divina Juventus.
Inoltre alle iniziative di “Organizziamoci” è stato dato ampio risalto sui seguenti siti o blog:
Ju29ro, Tutti pazzi per la Juve attraverso la trasmissione radiofonica, http://smillamagazine.com - http://www.liquida.it - http://calciototale.netsons.org - http://www.socialsport.net - http://www.parrotized.it - http://www.blogcalcio.info - http://www.wikio.it - http://oknotizie.virgilio.it - http://www.testadicalcio.com - http://www.ciaojuve.com –
ASPETTATIVE DELUSE
E’ forse superfluo rimarcare che a un anno dal suo insediamento le attese dei tifosi juventini siano andate del tutto deluse. Abbiamo però la presunzione di essere tifosi razionali e quindi coscienti delle difficoltà che ha dovuto affrontare per una gestione precedente non proprio felice, in un contesto di crisi generale e con l’aggravante delle nuove norme imposte dall’UEFA. Pur tuttavia sul piano sportivo è stato fatto davvero poco e non riusciamo a trovare elementi positivi in una stagione che si può, tranquillamente, definire disastrosa. Non ci aspettavamo miracoli ma, almeno, come probabilmente anche Lei si augurava, un’inversione di tendenza. Prendiamo atto che non c’è stata e guardiamo, comunque, avanti.
LE NOSTRE “LINEE GUIDA”
Da tifosi, ovviamente, sogniamo i grandi nomi, ma come Le dicevamo stiamo con i piedi per terra e comprendiamo quanto sia difficile oggi portare a Torino i cosiddetti Top Player che, in ogni caso, da soli non fanno una squadra. Auspichiamo, perciò, che prima si costruisca un telaio solido, e poi si pensi ai campioni, evitando così l’errore commesso dalle avversarie della grande Juve, che ipotizzavano di colmare il gap acquistando il Ronaldo di turno.
Sia chiaro che noi i campioni li vogliamo, ma solo se funzionali a una vera squadra perché solo un solido assetto di partenza è il giusto viatico per tornare grandi.
Questo presumiamo fosse il vero obiettivo della scorsa stagione e da questo occorre ripartire.
Continuiamo ad ogni modo a fidarci di Lei, convinti che dopo un anno d’esperienza si ponga rimedio a errori evidenti anche se forse inevitabili.
Non ci sembra opportuno fare nomi e indicare cosa si possa salvare, perché in questi casi è impossibile avere uniformità di giudizi, ma le prime mosse sembrano andare nella direzione da noi auspicata. Ed è apprezzabile che si sia cominciato, cambiando la guida tecnica che con tutte le attenuanti del caso, ha fallito per tutti gli aspetti che le competevano. L’aver optato poi per un giovane emergente ed entusiasta per il suo passato bianconero, oltre le considerazioni tecniche sempre opinabili, è il segnale che da parte della società vi sia l’effettiva volontà di realizzare un progetto che duri nel tempo con la certezza che non sarà ripetuto l’errore fatto con un’altra icona bianconera come Ferrara, abbandonata a se stessa.
Vi sono comunque altri aspetti che intendiamo portare alla sua attenzione.
Il primo riguarda la piaga degli infortuni cui in qualche maniera occorre porre rimedio e la preghiamo di valutare attentamente il problema, cominciando dai campi d’allenamento perché la Juventus non può permettersi di ripartire con un handicap simile.
Ciò che però ci sta particolarmente a cuore è la difesa della dignità bianconera. Lei spesso si è rivolto direttamente ai tifosi e di questo la ringraziamo, ma le chiederemmo, semmai, di trascurare noi, riservando la sua attenzione alla difesa della Juventus.
La nostra è una squadra che ha fatto la storia del calcio italiano che oggi come in passato è presa a bersaglio, ma in più è derisa e sbeffeggiata in modo intollerabile.
Della Juve oramai si approfittano: gli avversari in campo e fuori, le istituzioni calcistiche ed i media e non ci riferiamo solo a Calciopoli che per una volta tralasciamo, anche se qualcosa di più concreto prima o poi dovrà dirci.
Presidente la esortiamo a lasciare da parte le parole al miele per gli juventini e a esternare, invece, il risentimento del popolo juventino nei confronti dei troppi detrattori.
Difenda la nostra Juve dopo le partite, quando siamo attaccati, indipendentemente dalla prestazione.
Risponda a tono ai suoi colleghi presidenti che non perdono occasione per gettare fango sulla nostra squadra.
Pretenda il rispetto, non favori, da chi come Figc, Lega e mezzi di comunicazione, senza di noi sarebbero costretti a chiudere bottega.
Questo sarebbe il modo giusto per farci sentire la sua vicinanza e questo ci aspettiamo da Andrea Agnelli tifoso della Juve.
Volendo adoperare un termine abbastanza abusato, quelle che le abbiamo illustrato, hanno la presunzione di essere le nostre "linee guida" che, converrà, rappresentano solo un indirizzo senza entrare nel merito di questioni che ci appassionano, ma non ci competono.
Noi siamo, infatti, per il rispetto dei ruoli e siamo al fianco della Juventus. E Lei?
L’APPELLO
Presidente: non ci abbandoni e continui nel solco tracciato dall’Avvocato e dal Dottore, cui dobbiamo l’orgoglio, di esser tifosi di una squadra unica. Ci aiuti a mantenere viva la nostra passione che, prima delle vittorie, chiede che sia ridata dignità ai colori bianconeri.
Noi non molliamo, ma come per gli amanti che si sentono traditi dopo un periodo di rifiuto della realtà e tanti tentativi di riprendere il rapporto, potrebbero subentrare, la rassegnazione e il conseguente distacco.

DI SEGUITO LA RISPOSTA BREVE MA SIGNIFICA DI A.AGNELLI LASCIATA A JUVENEWS (SITO CHE DIRIGO)

Nella stessa giornata, abbiamo ricevuto la risposta del presidente in persona, che riportiamo integralmente:

Grazie, ne terremo conto come sempre.

Andrea Agnelli
Chairman
Juventus F.C.

Una risposta breve, ma comunque che fa intendere che la società Juventus terrà conto delle nostre proposte. Riteniamo tutto ciò un fatto sicuramente positivo, e speriamo naturalmente che i dirigenti bianconeri possano fare buon uso delle nostre indicazioni. Rigraziamo quindi il Presidente Andrea Agnelli per la risposta ed il tempo che ha dedicato al nostro messaggio.